Aquaponics Farm – an haven for committed Dreamers

AUSTROPONICA

Astacicoltura in Acquaponica (III parte)

di Davide e Giulia Di Crescenzo

Austroponica è il termine che abbiamo coniato per un progetto di conservazione dell’Austropotamobius pallipes a cui stiamo lavorando in collaborazione con l’UNIFI ed altri enti toscani.

In pratica, si tratta dell’uso dell’Acquaponica per l’allevamento di giovani esemplari del gambero di fiume autoctono da reintrodurre successivamente in natura, a raggiungimento della maturità sessuale.

Austroponica
White-clawed crayfish – Gambero di fiume

Infatti, questa specie è protetta in Europa, essendo inclusa fra le specie in pericolo di estinzione nella IUCN Red list of Threatened species. Quindi è di norma oggetto di progetti, in particolare LIFE, per la tutela ed il restauro ecologico del suo habitat. Oltre che ovviamente per la reintroduzione in natura di esemplari riprodotti in incubatoio.

Questa premessa è d’obbligo perché ci viene sempre chiesto se la produzione di questo astice sia realizzabile in Acquaponica. E a conti fatti lo è. D’altra parte, il suo allevamento a scopo commerciale è vietato dalla regolamentazione europea di riferimento.

Per questa ragione, per il prelievo dei riproduttori nelle riserve naturali, in cui le popolazioni di Austropotamobius pallipes sono presenti, servono degli speciali nullaosta dati dagli uffici della Regione che le sopraintendono.

Perciò, per ora, l’allevamento del gambero di fiume in Acquaponica resta un’ipotesi sperimentale ancora da testare.

Nonostante ciò, in questo articolo della serie Astacicoltura in Acquaponica, intendiamo approfondire le caratteristiche biologiche e comportamentali che rendono il gambero di fiume adatto ad essere allevato in Acquaponica.

GAMBERO DI FIUME
(AUSTROPOTAMOBIUS PALLIPES)

È uno degli invertebrati di acqua dolce più grandi del nostro Paese.

Fino agli anni ’70 l’Italia era la più grande esportatrice di questa specie astacicola, per via dell’alta qualità e del sapore della sua carne.

In seguito, le popolazioni sono andate vertiginosamente diminuendo per vari fattori, fra cui l’eccessiva sovrapesca ha inciso maggiormente. Oltre a:

Perciò, oggi è una “specie di interesse comunitario la cui conservazione richiede la designazione di Speciali Aree di Conservazione” (Dir. CEE 43/92, tit. V, all. V).

Questo astice abita gli ambienti lotici come torrenti e ruscelli, non disdegnando anche di colonizzare laghi e fiumi. Necessita di acqua pulita e fredda ed è molto sensibile all’inquinamento organico ed inorganico. Per questo motivo viene considerato un ottimo indicatore biologico della qualità dell’acqua.

CONDIZIONI DI ALLEVAMENTO A SCOPO DI CONSERVAZIONE

  • Relativamente stenotermo: crescita ottimale con temperature dai 15 ai 18 °C . Sopravvivenza per poco tempo a temperature superiori a 23 °C.
  • Crescita lenta: raggiungimento della prima maturità sessuale dopo 3-4 anni.
  • Lunghezza media di 7-8 cm.; può raggiungere nel corso di anni anche una lunghezza di 12 cm.(peso 80 gr.)
  • Bassa prolificità: 1 covata l’anno (in Autunno). Una femmina di 7 cm. produce 50-100 uova
  • Lungo tempo di incubazione delle uova: 5-6 mesi
  • Scarsa tolleranza a parametri non ottimali dell’acqua (poor water quality): richiede alti livelli di Ossigeno disciolto, pH fra 6.8 e 8 e temperatura al di sotto dei 23°C. In caso contrario un’intera popolazione può scomparire di colpo da un bacino idrico per trasferirsi in un’altro posto a chilometri di distanza.
  • Onnivoro, preferibilmente zoofago: predilige larve di insetti, molluschi, anellidi, piccoli anfibi. Accetta mangime pellettato per Salmonidi e Ciprinidi e mangime commerciale per gamberetti.

TETRA WAFER MIX MANGIME MIX PER PESCI E GAMBERETTI DA FONDO

EUR 7,90
Scadenza: mercoledì nov-27-2019 12:00:36 CET
Compralo Subito per soli: EUR 7,90
Compralo Subito | Aggiungi all'elenco degli oggetti che osservi

  • Reperibilità degli individui soltanto tramite autorizzazione ai fini della riproduzione e ripopolamento

LIFE Project CRAINat
Brochure realizzata durante il Progetto LIFE CRAINat
CRAINat LIFE Project
Brochure realizzata durante il Progetto LIFE CRAINat

VALUTAZIONE IN ACQUAPONICA

Come detto in precedenza, l’allevamento del gambero di fiume in Acquaponica è ancora un’ipotesi sperimentale, che teoricamente non si discosta da altre produzioni astacicole.

Inoltre, analizzando l’elenco fatto, si capisce come l’Acquaponica ci permetta di ovviare alle limitazioni principali dell’allevamento di questa specie. Prima di tutto garantendo una qualità dell’acqua ottimale e costante. E poi anche perché, trattandosi di un metodo di allevamento a circuito chiuso, si riduce il richio di contaminazione da parte dell’agente patogeno che causa la peste del gambero.

D’altro canto, lo stretto range di temperatura necessario per una buona crescita del gambero fiume comporta che le strutture di allevamento siano climatizzate.

Ovviamente, il limite maggiore è la reperibilità dei riproduttori in natura, considerata la drastica diminuzione delle popolazioni nelle aree in cui prima erano presenti.

Comunque, come potete ben vedere date le informazioni che vi abbiamo fornito, a dispetto delle regolamentazioni in materia, una produzione di questa specie a livello commerciale non risulterebbe redditizia.

In conclusione, il potenziale dell’allevamento dell’Austropotamobius pallipes in Acquaponica è solamente a scopo di ripopolamento, conservazione e restauro ecologico dell’habitat.

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

UNISCITI ALLA NOSTRA COMMUNITY INTERNAZIONALE & RESTA SEMPRE AGGIORNATO!

In elaborazione…
Benvenuto nella nostra community di sognatori ed imprenditori!

Libri consigliati

Freshwater Crayfish Aquaculture
Freshwater Crayfish Aquaculture in North America, Europe, and Australia: Families Astacidae, Cambaridae, and Parastacidae
ORDER NOW!

Fonti:

seguici su:

instagram LinkedIn Facebook

Pinterest

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

© 2019 My Rivendell

Theme by Anders Norén

Contact us
%d bloggers like this:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this. Privacy Policy link is located on the bottom of the page.

Close